Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Morbi eu nulla vehicula, sagittis tortor id, fermentum nunc. Donec gravida mi a condimentum rutrum. Praesent aliquet pellentesque nisi.

Author: luca

HomeArticles posted by luca

Dal 7 al 9 marzo, alla Stazione Leopolda di Firenze, la nuova edizione del salone di Pitti Immagine dedicato al gusto: in scena 400 aziende tra le migliori della penisola, con tante novità e circa 50 nuovi produttori. I LOVE FOOD è il tema di questa edizione: la passione per il cibo nelle sue mille sfaccettature raccontata dai suoi protagonisti. Sapori sorprendenti, ricette segrete, ispirazioni originali, ma anche nuove idee imprenditoriali che portano in tavola innovazione e autenticità. Tutto questo è TASTE, il salone di Pitti Immagine dedicato alle eccellenze del gusto italiane e alle più recenti evoluzioni del kitchen lifestyle & design. Buoni per il palato. Buoni per il cuore. Sono i prodotti Buoni due volte di San Patrignano, espressione di assoluta qualità e testimonianza della ritrovata dignità dei ragazzi della comunità. I formaggi, i salumi e i prodotti da forno della comunità saranno protagonisti al Taste di Firenze. Fra loro anche il nuovo prodotto del caseificio di San Patrignano: il Birraccino, formaggio alla Birra, Romagnolo nell’anima e nella tradizione, nato grazie alla collaborazione con Birra Amarcord. Tutti i prodotti sono il risultato dell'impegno dei ragazzi della Comunità che li curano secondo la tradizione dei maestri casari, norcini e panificatori, e attraverso i

Dall’unione di Birra Amarcord e del caseificio di San Patrignano, che con il suo marchio “Buono due Volte” testimonia la doppia valenza dei suoi prodotti, buoni per la qualità e per il loro valore sociale, è nato “Birraccino”: formaggio affinato alla Gradisca di Birra Amarcord che della “bionda” porta il sentore di luppolo, dolce con una lievissima nota acidula. Il nuovo arrivato nasce da uno dei formaggi più rappresentativi della produzione casearia della Comunità come il Mucchino, semi stagionato 100% latte vaccino italiano della filiera di San Patrignano, che in questa nuova veste incontra il gusto intenso ma piacevole della birra Gradisca di Birra Amarcord. La tecnica casearia utilizzata trova il suo punto di partenza in quella impiegata per il Taleggio. È un formaggio a media stagionatura, dalla pasta uniforme e compatta, di consistenza morbida e discreta grassezza, con una

Appuntamento a Rimini Fiera, dal 15 al 18 Febbraio, in occasione di Beer&Food Attraction, per degustare il Birraccino, il nuovo formaggio del caseificio di San Patrignano Un formaggio alla Birra, Romagnolo nell'anima e nella tradizione. Il nuovo arrivato nasce da uno dei formaggi più rappresentativi della produzione casearia della Comunità come il Mucchino, semi stagionato 100% latte vaccino italiano della filiera di San Patrignano, che in questa nuova veste incontra il gusto intenso ma piacevole della birra Gradisca di Birra Amarcord. 🕒 Ti aspettiamo a Beer&Food Attraction "The Eating Out Experience Show" 📅 15-18 febbraio 2020, Fiera di Rimini 📍 HALL A5-C5 ⚬ STAND 001   SCOPRI IL BIRRACCINO il nostro nuovo formaggio alla Birra, Romagnolo nell'anima e nella tradizione Dall’unione di Birra Amarcord e del caseificio di San Patrignano, che con il suo marchio “Buono due Volte” testimonia la doppia valenza dei suoi prodotti, buoni per la qualità e per il loro valore sociale, è nato “Birraccino”: formaggio affinato alla Gradisca di Birra Amarcord che della “bionda” porta il sentore di luppolo, dolce con una lievissima nota acidula. La tecnica casearia utilizzata trova il suo punto di partenza in quella impiegata per il Taleggio. È un formaggio a media stagionatura, dalla pasta uniforme e compatta, di consistenza morbida e

500 gr. di Farina SanPatrignano 70 ml. d’olio extra vergine di oliva o in alternativa 100 gr. di strutto 160 ml circa di acqua 10 gr. di sale di Cervia 1/2 cucchiaio di bicarbonato o mezza bustina di lievito 1 cucchiaio di miele Munitevi di un testo romagnolo, tipica padella di ghisa dal manico lungo, bassa, piatta e circolare, in alternativa si può utilizzare una padella con fondo antiaderente. Attenzione alla cottura che richiederà fiamma moderata onde evitare di bruciare la piadina. Preparazione e cottura della padina: In una ciotola capiente mescolare tutti gli ingredienti. Prima la farina poi l'olio o lo strutto, parte d'acqua , poi aggiungendo il sale, il miele e infine il bicarbonato o il lievito, Attenzione a non lavorare troppo l’impasto, deve rimanere più grezzo possibile . Traferire l'impasto in una ciotola coperta da un telo inumidito e lasciare riposare per circa mezz'ora in frigo. Dividere l'impasto in 4 palline, lasciarle riposare in frigo. Dopo un’ora stendere ogni pallina con un mattarello, creando quattro spianate circolari sottili (circa 25-30 cm di diametro e 2-5 mm di altezza). Mettere sul fuoco il testo romagnolo e farlo riscaldare bene, forare la superficie delle piadine con i denti di una forchetta