Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Morbi eu nulla vehicula, sagittis tortor id, fermentum nunc. Donec gravida mi a condimentum rutrum. Praesent aliquet pellentesque nisi.

Prodotti

HomeProdotti

Dall’unione di Birra Amarcord e del caseificio di San Patrignano, che con il suo marchio “Buono due Volte” testimonia la doppia valenza dei suoi prodotti, buoni per la qualità e per il loro valore sociale, è nato “Birraccino”: formaggio affinato alla Gradisca di Birra Amarcord che della “bionda” porta il sentore di luppolo, dolce con una lievissima nota acidula. Il nuovo arrivato nasce da uno dei formaggi più rappresentativi della produzione casearia della Comunità come il Mucchino, semi stagionato 100% latte vaccino italiano della filiera di San Patrignano, che in questa nuova veste incontra il gusto intenso ma piacevole della birra Gradisca di Birra Amarcord. La tecnica casearia utilizzata trova il suo punto di partenza in quella impiegata per il Taleggio. È un formaggio a media stagionatura, dalla pasta uniforme e compatta, di consistenza morbida e discreta grassezza, con una

500 gr. di Farina SanPatrignano 70 ml. d’olio extra vergine di oliva o in alternativa 100 gr. di strutto 160 ml circa di acqua 10 gr. di sale di Cervia 1/2 cucchiaio di bicarbonato o mezza bustina di lievito 1 cucchiaio di miele Munitevi di un testo romagnolo, tipica padella di ghisa dal manico lungo, bassa, piatta e circolare, in alternativa si può utilizzare una padella con fondo antiaderente. Attenzione alla cottura che richiederà fiamma moderata onde evitare di bruciare la piadina. Preparazione e cottura della padina: In una ciotola capiente mescolare tutti gli ingredienti. Prima la farina poi l'olio o lo strutto, parte d'acqua , poi aggiungendo il sale, il miele e infine il bicarbonato o il lievito, Attenzione a non lavorare troppo l’impasto, deve rimanere più grezzo possibile . Traferire l'impasto in una ciotola coperta da un telo inumidito e lasciare riposare per circa mezz'ora in frigo. Dividere l'impasto in 4 palline, lasciarle riposare in frigo. Dopo un’ora stendere ogni pallina con un mattarello, creando quattro spianate circolari sottili (circa 25-30 cm di diametro e 2-5 mm di altezza). Mettere sul fuoco il testo romagnolo e farlo riscaldare bene, forare la superficie delle piadine con i denti di una forchetta